L'ex ministra della Famiglia (Per) sulla riforma: capo dello Stato indebolito, lecito partire dal Senato ma servono dialogo e sintesi.

Il testo sul premierato proposto dal governo non convince Elena Bonetti, ex ministra della Famiglia e presidente di “Per” (nuova formazione di centro fondata assieme a Ettore Rosato): questo perché, spiega, una riforma così concepita «renderà il Paese meno resiliente».

Bonetti, cosa non va nel testo dell’esecutivo?

 Non condivido l’impostazione di fondo riguardo l’elezione diretta del presidente del Consiglio e il processo di fiducia, sfiducia e di scioglimento delle Camere. Innanzi tutto perché si indebolisce la figura del presidente della Repubblica e poi perché è una riforma che rischia di indebolire la capacità di reazione del Paese di fronte alle crisi.
 

Ma in che modo?

La democrazia si consolida quando favorisce percorsi che portano a trovare sintesi comuni. Di fronte alle sfide del Paese, il dialogo e la mediazione hanno rappresentato sempre passi di sviluppo del processo democratico. L’Italia rinasce come Paese nell’Assemblea costituente proprio grazie a questo metodo della sintesi. La riforma, invece, polarizzando le posizioni e cristallizzandole su una maggioranza predeterminata, rende inutile il dialogo parlamentare, sia nei confronti del governo, ma anche tra le forze politiche. 

E perché il Paese sarebbe meno resiliente?

Laddove l’Italia dovesse trovarsi in un momento di crisi, con un governo debole, non potrebbe trovare soluzioni di unità nazionale che possano mettere in campo, non solo personalità, ma anche programmi condivisi. Ci troveremmo costretti ad andare al voto e a rendere il Paese ancora più fragile. Pensi se fossimo stati costretti al voto in pandemia anziché avere il governo Draghi.

Che ne pensa dell’idea di partire dal Senato?

È lecito che il governo scelga in quale Camera iniziare. Purtroppo sembra una scelta tattica, ma invito l’esecutivo ad avere un atteggiamento di promozione di dialogo e di coinvolgimento fattivo di entrambe le Camere, perché riforme così importanti si devono fare insieme.

Cambiamo argomento: che opinione ha delle misure messe in campo per le famiglie?

Il governo sta portando avanti misure che avevamo già iniziato nel governo Draghi, ma senza dare attuazione al Family act manca la componente strutturale. In quella legge non ci sono misure spot o singoli interventi, ma una visione organica del nostro welfare con un approccio sistemico e strutturale a favore delle famiglie. Purtroppo siamo ancora in attesa dei decreti attuativi: proprio perché era ampiamente sostenuta dalle forze oggi al governo, meriterebbe di essere applicata.

E dell’assegno unico che idea si è fatta? 

La legge di Bilancio lo indebolisce, perché si fa un passo indietro rispetto alla logica che lo aveva ispirato: introducendo una misura di decontribuzione solo per le madri lavoratrici a tempo indeterminato si escludono le altre categorie. L’assegno invece è uno strumento universale che già prevede un aumento per ogni figlio nel caso di entrambi i genitori lavoratori. Con le stesse risorse che il governo ha stanziato per la decontribuzione si può aumentare questa parte aggiuntiva dell’assegno, dando piena attuazione alla riforma e con un effetto universale per tutte le donne, altrimenti si fa una discriminazione. Speriamo che la maggioranza possa accogliere questa nostra proposta. 

Veniamo a “Per”. C’era davvero bisogno di un nuovo partito al centro?

“Per” non è un partito e non è nato per parcellizzare il centro. Al contrario: il centro politico ha senso come spazio di incontro di posizioni diverse attraverso il dialogo e la sintesi. “Per” vuole unire le forze presenti nel Paese (anche dall’associazionismo e dalla società civile) per fare di tante esperienze frammentate e varie sensibilità politiche una sintesi condivisa , che porti avanti un progetto politico e si ispiri ai valori della Costituzione. Questa è la tradizione del centro, far incontrare ciò che nel Paese è tentato dalla divisione.

L’ex renziana Bonetti: “Mai più Terzo Polo. Ripartiamo da Draghi”
2024-02-02 18:16:06
Intervista a Edoardo Sirignano a L'Identità, 29 gennaio 2024.

2024-02-02 18:08:30
Intervista di Marianna Rizzini a Il Foglio, 15 dicembre 2023.

Elena Bonetti:
2024-02-02 17:56:28
Intervista di Alessandro D'Amato sul Quotidiano Nazionale, 20 novembre 2023.

Premierato. Bonetti: «Si rischia un Paese più fragile anche di fronte alle crisi»
2024-02-02 17:48:38
Intervista di Matteo Marcelli su Avvenire, venerdì 10 novembre 2023.

Bonetti:
2023-10-19 07:42:13
Intervista di Emilia Patta per Il Sole 24 Ore, 18 ottobre 2023

Bonetti: “Pensiamo a un nuovo partito. Il Terzo polo non è morto”
2023-10-10 13:25:35
Intervista di Giovanna Vitale per Repubblica, 7 ottobre 2023

Bonetti: «Lascio Renzi e la sua idea di centro. Il futuro? Un ticket con Calenda»
2023-09-21 09:36:38
Intervista di Adriana Logroscino per Corriere della Sera, 10 settembre 2023

Renzi? Un errore non sedersi al tavolo
2023-09-21 08:28:03
Intervista di Emilia Patta per Il Sole 24 Ore, 13 agosto 2023

La commissione Covid è un errore da evitare
2023-08-01 08:51:05
Lettera al Direttore de La Stampa, 1 agosto 2023

La proposta di Bonetti per i Comuni: «Un fondo per finanziare le attività»
2023-07-26 14:38:10
Articolo di Lorena Loiacano per Il Messaggero, 26 luglio 2023

Inaccettabile l'attacco alla ragazza: ecco perché le donne non denunciano
2023-07-26 14:37:22
Intervista di Serena Riformato per La Stampa, 9 luglio 2023

Fondo per i Centri Estivi: è l’ora della stabilizzazione
2023-07-26 14:14:28
Intervista di Sara De Carli per Vita, 8 giugno 2023

Bonetti: La maggioranza è in ritardo e porta avanti misure fotocopia
2023-07-26 14:13:11
Intervista di Alessandro Di Matteo per La Stampa, 6 giugno 2023

Child Guarantee, sull’infanzia non si può temporeggiare
2023-07-26 14:12:46
Nota di Andrea Orlando e Elena Bonetti per Vita, 9 maggio 2023

Parità che genera. L’inclusione vantaggiosa raccontata alla Camera
2023-07-26 14:11:36
Articolo di Silvia Bosco per formiche.net, 22 marzo 2023

Bonetti: Il riconoscimento non si può relegare solo a una pratica amministrativa
2023-07-26 14:10:06
Intervista di Pasquale Napolitano per Il Giornale, 16 marzo 2023

2023-07-26 14:09:16
Articolo di Giorgio Merlo per formiche.net, 16 marzo 2023

2023-07-26 14:07:43
Intervista di Francesco Bechis per Il Messaggero, 4 marzo 2023

2023-02-15 16:03:17
Intervista di Felice Massimo De Falco per La Voce Impertinente, 15 febbraio 2023

2023-02-05 16:00:01
Intervista di Dario Dolci per La Provincia di Cremona,4 febbraio 2023

Elena Bonetti: “Eleggere Zan? Non prevalga l’ideologia. Pronti a votare le leggi utili al Paese”
2022-10-17 13:56:32
Intervista di Serena Riformato su "La Stampa", 16 ottobre 2022.

Il governo Draghi vara il piano nazionale contro le discriminazioni Lgbt+. Bonetti, spero Meloni lo attui
2022-10-07 10:02:50
Intervista Repubblica di Serenella Matterà, 06 ottobre 2022.

Oggi c'è una casa centrista
2022-09-27 13:02:04
Elena Bonetti, messaggio del 26 settembre 2022 sul suo profilo Facebook.

La lettera di Elena Bonetti e Carlo Calenda:
2022-09-22 11:28:36
La lettera pubblicata da "il Messaggero", 22 settembre 2022.

La Ministra Bonetti in Sardegna:
2022-09-20 08:25:46
Intervista di Roberto Petretto, "la Nuova Sardegna", 20 settembre 2022.

Italy’s Growth Seen at Risk If Meloni Lets Female Work Law Lapse
2022-09-18 20:01:47
Intervista di Alessandra Migliaccio e Chiara Albanese, Bloomberg, 15 settembre 2022.

Bonetti:
2022-09-18 19:51:42
Intervista di Matteo Marcelli, "Avvenire", 18 settembre 2022.

Troppa ideologia in questa campagna. Misure concrete per aiutare le donne
2022-09-13 13:07:12
Intervista di A. Bul., "il Messaggero", 13 settembre 2022.

Bonetti, la sfida del terzo Polo «Siamo l'unica novità della politica»
2022-08-27 14:04:40
L'intervista alla Ministra per le Pari opportunità e la Famiglia Roma su QN - Giorno / Carlino /...

Bonetti:
2022-08-22 00:00:00
L'intervento su "il Sole 24 Ore", 24 agosto 2022.

Arriva il bonus per i genitori separati. Bonetti:
2022-08-02 00:00:00
La notizia su "la Stampa", "il Messaggero" e altri quotidiani, 2 agosto 2022.

Dal Senato un no alla parità di genere. Bonetti:
2022-07-28 00:00:00
L'intervento su "la Stampa", 28 luglio 2022.

PRIVACY