L’equilibrio di genere è un obiettivo ancora lontano, eppure aumentano le donne manager nell’impresa e sia il governo che l’opposizione sono a trazione femminile. L’evento organizzato dall’onorevole Elena Bonetti, in collaborazione con Comin & Partners, evidenzia i primi spiragli di luce in materia di parità

 

C’è una breccia nel famoso tetto di cristallo. Il nostro primo ministro e la leader del primo partito all’opposizione sono donne, eppure la percentuale femminile di seggi in Parlamento si è abbassata al 31%, segnando il primo calo in 20 anni. Nel settore privato si riscontra una situazione simile.

L’ultima analisi di Manageritalia dimostra che il numero di donne manager cresce del 13,5% (rispetto al 3,6% degli uomini), ma persistono dei rallentamenti nella carriere femminili, legati, per esempio, al congedo di maternità e al cosiddetto “gradino rotto”, ossia lo svantaggio sperimentato dalle professioniste, rispetto ai colleghi, negli scatti di carriera verso i vertici. Non è un tema di leadership, dunque, ma una necessità di strumenti concreti per incentivare sviluppi professionali fluidi e paritari.

Su questi temi si è concentrato “Parità che genera. L’importanza della parità di genere nelle imprese e in politica a 75 anni dall’entrata delle donne in parlamento”, l’evento organizzato da Elena Bonetti e da Elena Di Giovanni, vicepresidente e co-fondatrice di Comin & Partners, che si è svolto ieri presso la Biblioteca della Camera dei Deputati.

 

Certificare genera un vantaggio competitivo. L’intervento del ministro Calderone

I benefici legati alla parità di genere sono numerosi e tracciabili. Il percorso di certificazione nell’impresa, che ha una durata media tra i 6 e gli 8 mesi, dà diritto a una decontribuzione il cui massimale raggiunge i 50 mila euro (dati Accredia). Non solo, secondo il Diversity Brand Index, le imprese certificate fatturano il 23% in più. Inoltre, incentivare l’equilibrio di genere garantisce una serie di vantaggi intangibili, tra i quali la spinta all’innovazione e una crescita della reputazione nel mercato. La parità di genere rappresenta un pilastro della declinazione di sostenibilità sociale. Ce lo ricorda l’Onu, che pone come quinto tra gli obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile le pari opportunità tra donne e uomini nello sviluppo economico, l’eliminazione di tutte le forme di violenza nei confronti di donne e ragazze e l’uguaglianza di diritti a tutti i livelli di partecipazione. È elemento trasversale nel Pnrr, costruito con una prospettiva di genere. È sotto l’attenzione degli investitori, che sempre più guardano agli obiettivi ESG e alla Gender Equality nelle imprese. Il migliore augurio – e obiettivo – che possiamo regalare alla società è quello di operare affinché  sia possibile superare o eliminare gli ostacoli che si frappongono alla reale partecipazione delle donne alla vita del Paese”, ha dichiarato Marina Elvira Calderone, ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, intervenuta da remoto al convegno.

Le buone pratiche dall’impresa e dal pubblico. Serve tempo ma i risultati fanno la differenza.

Dare voce ad esperienze concrete aiuta a sensibilizzare l’opinione pubblica sul fatto che l’inclusione conviene e può essere implementata. “La certificazione della parità di genere è  proprio creata per attestare le politiche e le misure concrete adottate al fine di ridurre il divario di genere in relazione alla parità salariale, di gestire e valorizzare le differenze e di tutelare la maternità”, ha riportato Fulvia Astolfi, avvocata e co-fondatrice Obiettivo Cinque. E ha proseguito: “Tutti i percorsi di sostenibilità hanno bisogno di coraggio, pazienza e tempo. Anche la certificazione per la parità di genere non fa eccezione e rappresenta uno strumento virtuoso in grado non solo di aumentare la brand awareness o la talent acquisition delle imprese ma consente soprattutto di fare un cambio di direzione in termini di civiltà, dando valore alle persone e alle donne”.

Banca Ifis, ad esempio, è la prima banca italiana ad aver ottenuto la certificazione per la parità di genere dal Winning Women Institute. L’istituto, da sempre convinto che l’ascolto delle esigenze delle persone rappresenti la base di partenza per valorizzare le potenzialità di ciascuno, lavora quotidianamente per implementare politiche di conciliazione vita-lavoro che comprendano un sistema di congedi parentali, flessibilità di orario e meccanismi di attivazione del part-time o dello smart-working che oggi viene adottato in maniera estensiva.

Anche Philip Morris ha deciso di intervenire con decisione in favore dell’equilibrio di genere, rivolgendosi a un ente terzo per certificare la parità salariale. “Siamo stati la prima azienda italiana ad aver ricevuto la certificazione equal salary, confermando il nostro impegno per sostenere le pari opportunità nel tempo”, ha affermato Eleonora Santi, direttrice External Affairs Philip Morris Italia.

Non solo il settore privato, anche il pubblico riconosce l’importanza di certificare. Monica Lucarelli, assessora alle Politiche della Sicurezza, Attività Produttive e Pari Opportunità Comune di Roma, ha portato l’esperienza del Comune di Roma che ha da poco intrapreso il percorso della Certificazione.

Includere e certificarlo, dunque, conviene. Per questo è necessario che le istituzioni dotino il privato di strumenti utili a stimolare un maggior equilibrio tra i generi, a vantaggio del Sistema Paese.

Bonetti (Azione):
2024-05-15 11:58:17
di Nicolo Rubeis, 13 maggio 2024, Affaritaliani.it

Il governo affossa il Family Act: “Superato”. Addio alle misure per sostenere i genitori
2024-05-13 12:15:50
Articolo di Serenella Mattera, 10 maggio 2024, La Repubblica.

Bonetti:
2024-05-02 09:39:23
di Niccolò Carratelli, 1 maggio 2024, La Stampa

Elena Bonetti:
2024-04-22 08:35:16
di Cristina Lacava, iODonna, 22 aprile 2024.

“I cattolici lavorino per scelte condivise”
2024-04-12 08:23:43
di Angelo Picariello, Avvenire, 11 aprile 2024.

Elena Bonetti:
2024-03-09 14:12:36
di Cristina Lavacava a iO Donna, 6 marzo 2024.

Bonetti:
2024-03-01 14:03:51
Intervista a Giovanna Casadio, la Repubblica, 29 febbraio 2024.

Il governo Meloni cancella i fondi per i centri estivi.
2024-02-21 15:46:01
Intervista di Fabio Salamida su Today.it, 21 febbraio 2024.

L’ex renziana Bonetti: “Mai più Terzo Polo. Ripartiamo da Draghi”
2024-02-02 18:16:06
Intervista a Edoardo Sirignano a L'Identità, 29 gennaio 2024.

2024-02-02 18:08:30
Intervista di Marianna Rizzini a Il Foglio, 15 dicembre 2023.

Elena Bonetti:
2024-02-02 17:56:28
Intervista di Alessandro D'Amato sul Quotidiano Nazionale, 20 novembre 2023.

Premierato. Bonetti: «Si rischia un Paese più fragile anche di fronte alle crisi»
2024-02-02 17:48:38
Intervista di Matteo Marcelli su Avvenire, venerdì 10 novembre 2023.

Bonetti:
2023-10-19 07:42:13
Intervista di Emilia Patta per Il Sole 24 Ore, 18 ottobre 2023

Bonetti: “Pensiamo a un nuovo partito. Il Terzo polo non è morto”
2023-10-10 13:25:35
Intervista di Giovanna Vitale per Repubblica, 7 ottobre 2023

Bonetti: «Lascio Renzi e la sua idea di centro. Il futuro? Un ticket con Calenda»
2023-09-21 09:36:38
Intervista di Adriana Logroscino per Corriere della Sera, 10 settembre 2023

Renzi? Un errore non sedersi al tavolo
2023-09-21 08:28:03
Intervista di Emilia Patta per Il Sole 24 Ore, 13 agosto 2023

La commissione Covid è un errore da evitare
2023-08-01 08:51:05
Lettera al Direttore de La Stampa, 1 agosto 2023

La proposta di Bonetti per i Comuni: «Un fondo per finanziare le attività»
2023-07-26 14:38:10
Articolo di Lorena Loiacano per Il Messaggero, 26 luglio 2023

Inaccettabile l'attacco alla ragazza: ecco perché le donne non denunciano
2023-07-26 14:37:22
Intervista di Serena Riformato per La Stampa, 9 luglio 2023

Fondo per i Centri Estivi: è l’ora della stabilizzazione
2023-07-26 14:14:28
Intervista di Sara De Carli per Vita, 8 giugno 2023

Bonetti: La maggioranza è in ritardo e porta avanti misure fotocopia
2023-07-26 14:13:11
Intervista di Alessandro Di Matteo per La Stampa, 6 giugno 2023

Child Guarantee, sull’infanzia non si può temporeggiare
2023-07-26 14:12:46
Nota di Andrea Orlando e Elena Bonetti per Vita, 9 maggio 2023

Parità che genera. L’inclusione vantaggiosa raccontata alla Camera
2023-07-26 14:11:36
Articolo di Silvia Bosco per formiche.net, 22 marzo 2023

Bonetti: Il riconoscimento non si può relegare solo a una pratica amministrativa
2023-07-26 14:10:06
Intervista di Pasquale Napolitano per Il Giornale, 16 marzo 2023

2023-07-26 14:09:16
Articolo di Giorgio Merlo per formiche.net, 16 marzo 2023

2023-07-26 14:07:43
Intervista di Francesco Bechis per Il Messaggero, 4 marzo 2023

2023-02-15 16:03:17
Intervista di Felice Massimo De Falco per La Voce Impertinente, 15 febbraio 2023

2023-02-05 16:00:01
Intervista di Dario Dolci per La Provincia di Cremona,4 febbraio 2023

Elena Bonetti: “Eleggere Zan? Non prevalga l’ideologia. Pronti a votare le leggi utili al Paese”
2022-10-17 13:56:32
Intervista di Serena Riformato su "La Stampa", 16 ottobre 2022.

Il governo Draghi vara il piano nazionale contro le discriminazioni Lgbt+. Bonetti, spero Meloni lo attui
2022-10-07 10:02:50
Intervista Repubblica di Serenella Matterà, 06 ottobre 2022.

Oggi c'è una casa centrista
2022-09-27 13:02:04
Elena Bonetti, messaggio del 26 settembre 2022 sul suo profilo Facebook.

La lettera di Elena Bonetti e Carlo Calenda:
2022-09-22 11:28:36
La lettera pubblicata da "il Messaggero", 22 settembre 2022.

La Ministra Bonetti in Sardegna:
2022-09-20 08:25:46
Intervista di Roberto Petretto, "la Nuova Sardegna", 20 settembre 2022.

Italy’s Growth Seen at Risk If Meloni Lets Female Work Law Lapse
2022-09-18 20:01:47
Intervista di Alessandra Migliaccio e Chiara Albanese, Bloomberg, 15 settembre 2022.

Bonetti:
2022-09-18 19:51:42
Intervista di Matteo Marcelli, "Avvenire", 18 settembre 2022.

Troppa ideologia in questa campagna. Misure concrete per aiutare le donne
2022-09-13 13:07:12
Intervista di A. Bul., "il Messaggero", 13 settembre 2022.

Bonetti, la sfida del terzo Polo «Siamo l'unica novità della politica»
2022-08-27 14:04:40
L'intervista alla Ministra per le Pari opportunità e la Famiglia Roma su QN - Giorno / Carlino /...

Bonetti:
2022-08-22 00:00:00
L'intervento su "il Sole 24 Ore", 24 agosto 2022.

Arriva il bonus per i genitori separati. Bonetti:
2022-08-02 00:00:00
La notizia su "la Stampa", "il Messaggero" e altri quotidiani, 2 agosto 2022.

Dal Senato un no alla parità di genere. Bonetti:
2022-07-28 00:00:00
L'intervento su "la Stampa", 28 luglio 2022.

PRIVACY